Eventi

Il lato oscuro del femminicidio, Il Gaslighting

La sezione di Bari  dell'ADGI organizza il convegno sul tema: "Il lato oscuro del femminicidio; Il Gaslighting ". L'evento si terrà il prossimo 15 dicembre a Bari alle ore 15  presso la Biblioteca dell'Ordine degli Avvocati di Bari.

ADGI Matera: Giù le mani da mia madre

La sezione ADGI di Matera ha organizzato la Tavola rotonda “Giù le mani da mia madre” in collaborazione con l'Ordine degli Avvocati di Matera. L’evento si terrà a Matera il prossimo  14 dicembre alle 10 presso la Sala Convegni dell'Ordine degli Avvocati -Palazzo di Giustizia, in Viale Aldo Moro

Saranno presenti la Presidente Nazionale ADGI  Avv.Livia Veneziano e numerose autorità. La moderazione della tavola rotonda sarà affidata alla Dot.ssa Lucia Serino, Direttore de il Quotidiano della Basilicata. 

Il discorso della Presidente nazionale ADGI alla Conferenza di Sofia

Pubblichiamo la versione integrale del discorso tenuto dall'Avv. Livia Veneziano presidente nazionale ADGI in occasione della Conferenza Internazionale di Sofia del 26 e 27 novembre dal tema: "Le Istituzioni, i Media e la Società uniti contro la violenza di genere" 

 

"Buongiorno a tutti, in qualità di Presidente Nazionale dell'Associazione delle Donne Giuriste Italia­ADGI-porgo innanzitutto i miei più cordiali saluti alla Presidente della Women Lawyers Association-Bulgaria, Elka Porominska, cui vanno in miei più sentiti ringraziamenti per l'invito a questa Conferenza Internazionale, che vede la presenza di rappresentanti delle Istituzioni bulgare e anche straniere ed illustri relatori, magistrati, giornalisti, tutti coinvolti sul delicato tema della lotta contro la violenza sulle donne. Saluto l'Ordine degli Avvocati di Sofia e tutte le istituzioni, i relatori, colleghi e colleghe, le socie e tutti i presenti, e infine, ma non per ultimi, gli organizzatori di tale importante evento; ringrazio l'Ordine degli Avvocati di Milano per la partecipazione e le Consigliere dello stesso, nonché le rappresentanti del CPO e del CDD di Milano, tutte socie ADGI, presenti, in segno della collaborazione tra i nostri Paesi nonché tra le nostre Associazioni, nel comune intento della lotta contro la violenza di genere. Un ringraziamento particolare va all'avv. Maria Gancheva, coordinatrice dell'evento per l'Ordine di Sofia, e anche nostra socia ADGI, per il suo attivismo instancabile e per la squisita  disponibilità e impeccabile organizzazione. Non potevo mancare la mia presenza per condividere con Voi una battaglia comune che mi vede impegnata in prima persona, come donna e come avvocato, e ancor più nel mio ruolo istituzionale di Presidente ADGI.

 

Questa Conferenza Internazionale, ideata nell'ambito della giornata del 25 Novembre, dichiarata dalle Nazioni Unite “Giornata Internazionale per la eliminazione della violenza sulle donne” , ed in sostegno dell'auspicabile ratifica da parte del Governo Bulgaro della Convenzione del Consiglio d'Europa sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica, conosciuta come Convenzione di Instanbul, non può non indurci a riflettere su quanto questo problema, ancora oggi, sia crudelmente attuale. Dall'agenzia Onu UN WOMEN, istituita di recente, sappiamo che sebbene si siano stati notevoli progressi nelle politiche nazionali volte a ridurre la violenza sulle donne, molto rimane ancora da fare. Più di cento Paesi al Mondo sono privi di una legislazione specifica contro la violenza domestica e più del 70% delle donne nel mondo sono state vittime nel corso della loro vita di violenza fisica o sessuale da parte di uomini; molte, troppe, sono morte, uccise  per mano di chi pensavano le amassero!!

Il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, in occasione della Giornata Internazionale per la eliminazione della violenza contro le donne ha affermato: “Contrastare la violenza sulle donne è un compito essenziale di ogni società che si proponga la tutela dei diritti fondamentali della persona”.

 La violenza fisica è certamente un male che va estirpato e contrastato. Ma vi sono parole, azioni comportamenti, e maltrattamenti che possono essere ancora più invalidanti di una ecchimosi o di uno sfregio, perché feriscono, tagliano e segnano, talvolta in maniera irreversibile, le coscienze. Mi riferisco alla violenza psicologica, subdola e silenziosa, ma non meno pericolosa, troppo spesso perpetrata tra le mura domestiche. La provocazione continua, persistente, quasi uno stile di vita, l'offesa, la denigrazione, la svalutazione, la coercizione, il ricatto, il silenzio, la privazione della libertà, la menzogna e il tradimento della fiducia riposta, la noncuranza, la trascuratezza fisica e affettiva, la manipolazione dei sensi di colpa, sono solo alcune delle forme in cui si manifesta la violenza psicologica, non meno grave di quella fisica. Per combatterla bisogna conoscerla, perché talvolta la vittima, proprio perché tale, non se ne rende conto, entrando in un vortice pericolosissimo di relazione malevola che non la tutelerà da lì a breve dalla violenza fisica vera e propria, troppo spesso con esiti nefasti. Occorre fare dunque informazione, anche attraverso i media, dei pericoli del non amore, che si insidia lentamente in relazioni malate che fanno ammalare; occorre dare sempre più informazione per dare forza di dire basta alla violenza, sotto qualsiasi forma, anche di quella invisibile, partendo dalle famiglie, dalle scuole, dalle istituzioni, anche religiose. Si tratta di comportamenti che vanno combattuti fermamente e per estirparli occorre agire sulla prevenzione, educando i giovani al rispetto reciproco e al rifiuto della violenza nelle relazioni affettive: l'amore non può essere compatibile con la violenza, di qualunque forma si tratti. Ma in questo sono gli adulti che devono educare con l'esempio, educare ad una vita sentimentale caratterizzata dal rispetto per l'altro, esempio che inizia sin dall'infanzia e dall'adolescenza, affinché si possa fermare l'effetto boomerang: chi assiste alla violenza ne perpetrerà i comportamenti, il bambino che subisce violenza, anche assistita, diventerà l'uomo violento di domani.

 

 L’educazione al rispetto reciproco, nei rapporti personali e nelle relazioni sociali, e’ alla base del nostro vivere civile; è questa la sfida su cui investire. La ratifica della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica, cosiddetta Convenzione di Istanbul, costituisce un primo e importante passo per la piena affermazione dei diritti umani, a cui tutti i paesi devono con forza aderire con convinzione,  per consegnare alle nuove generazioni un futuro migliore. Mi congedo da questo mio breve intervento, augurando a tutti un buon e proficuo lavoro".

Avv. Livia Veneziano, Presidente nazionale ADGI

Comunicato stampa ADGI Perugia

 

 

"L’Associazione Donne Giuriste Italia sezione di Perugia (A.D.G.I) esprime sconcerto e dolore per la tragica morte della Collega Raffaella Presta e la propria vicinanza alla famiglia della vittima.

Sebbene ci siano stati notevoli progressi nelle politiche nazionali volti a ridurre la violenza sulle Donne, molto rimane ancora da fare.

Si rendono necessarie azioni positive che quotidianamente e senza riserve tendano ad eliminare ogni forma ed ogni espressione di violenza e di sopruso.

L’Associazione auspica un cambiamento culturale volto a sensibilizzare le coscienze, affinché tali drammatici eventi vengano effettivamente vissuti e percepiti quali DELITTI CONTRO L’UMANITA’".

 

Presidente A.D.G.I. sez. Perugia Vice Presidente A.D.G.I. sez. Perugia

Avv. Monica Raichini    Avv. Paola Anna Lacorte 

Como, gli eventi per la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

La sezione ADGI di Como presenta due eventi che si terranno in occasione della gGiornata modiale contro la violenza sulle donne

 

Il 25 novembre l'ADGI sarà presente nell'atrio del Tribunale di Como con uno stand dedicato all'inforamzione e alla sensibilizzazione

 

A seguire sabato 28 novembre si terrà il primo incontro di un ciclo di conferenze su tematiche femminili dal titolo"E mi chiamavi amore..".L'incontro si terrà a partire dall eore 15 presso il Mulino di Baggero 1722, a Merone (Como) in Via Mazzini 3.

Corps des femme et droits fondamentaux - Congresso FIFCJ - Barcellona

Corps des femme et droits fondamentaux” : se ne è discusso a Barcellona dal 14 al 18 ottobre 2015,  durante il  XXII  Congresso della  Fèdèration Internationale del Femmes del Carrières Juridiques, a cui aderiscono giuriste di tutto il mondo che lottano per lo sradicamento di tutte le forme di discriminazione nei riguardi delle donne, promuovendone i suoi diritti umani.

Indubbiamente il tema scelto “Il corpo delle donne ed i diritti fondamentali” ha rappresentato una occasione preziosa  di riflessione su un tema davvero importante, volto ad affermare - ancora una volta - il principio che il genere umano, costituito da uomini e donne, deve essere considerato “diverso” solo nel corpo e nell’identità, ma “eguale nei diritti”.

L’evento ha  costituito uno spazio di confronto multietnico su visioni e saperi tra le “giuriste” internazionali, per affrontare concretamente un problema sociale e culturale ancora radicato, nonostante “l’uguaglianza dei diritti delle donne sia  un principio fondamentale delle Nazioni Unite. Il Preambolo alla carta delle Nazioni Unite stabilisce infatti, come obiettivo fondamentale,  la riaffermazione della fiducia  nei diritti umani, nella dignità e nel valore della persona umana, “negli uguali diritti degli uomini e delle donne”.

A parlarne sono state direttamente protagoniste donne che - quali ambasciatrici della parità di genere - studiano ed affrontano con tenacia e determinazione le varie esperienze di violenza, discriminazione ed emarginazione che le  stesse donne subiscono ogni giorno, in tutte le parti del mondo.

Particolare attenzione è stata data alle MGF ed un rapido sguardo ai dati statistici emersi, così come emerge dall’OMS, ha rappresentato un quadro, a dir poco, drammatico.

Una tortura, una violenza gratuita, umiliante e traumatica , i cui rischi immediati sono l’emorragia, lo shock settico, le infezioni e in alcuni casi possono portare anche alla morte.

Tale pratica, oltre a mutilare il corpo delle ragazze mutila anche le loro aspirazioni e la loro possibilità di partecipare in modo paritario e costruttivo alla crescita della loro società.

A quanto riferito nel corso del Congresso, nel mondo  - sempre secondo  le stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità  - sono oltre 100 milioni le vittime  di mutilazioni genitali femminili e circa  3 milioni ogni anno le donne a rischio .

La pratica assume significati ed espressioni diverse ed è diffusa in gran parte dell’ Africa e del Medio Oriente e in alcune zone dell’Asia e dell’America Latina, ma in seguito al fenomeno migratorio interessa anche l’ Europa; si stima che nell’UE siano 500 mila le donne e le ragazze che convivono con le mutilazioni genitali femminili  che colpiscono  anche bambine e ragazze che sono nate in Italia,  il cui numero  presenta dimensioni significative ed è in crescendo, di pari passo con l’aumento degli sbarchi.

Numeri che parlano da soli e che continuano a stupirci…

Nel nostro Paese una legge del 2006 ha formalmente proibito la pratica di mutilazione delle ragazze , ma quando vanno ad incidere su usi e costumi tradizionali, molto radicati nell’identità stessa delle comunità, le leggi hanno un impatto relativo; è un fatto che la mutilazione delle bambine avviene quasi sempre nel corso delle “vacanze” per andare a trovare i parenti nei paesi d’origine e che, comunque, possano essere eseguite anche in Italia per vie illegali.

L’appello permanente emerso nel corso del Congresso è stata la ferma condanna di tutte le forme di violenza contro le donne e le bambine, dalle molestie sessuali, allo stupro,  al femminicidio ed alla tortura, in quanto la violenza non si giustifica per nessun motivo, che si tratti di cultura, usanze, tradizioni, religione o altro.

Proprio perchè la violenza contro le donne  non ha conosciuto, né conosce confini, la tematica affrontata ha valicato le differenze, le barriere linguistiche e gli stessi confini, di qualsiasi genere.

Un importante contributo all’analisi del fenomeno è stato dato dalla nostra sezione romana dell’ADGI – rappresentata altresì dalla preziosa e sensibile Collega Rosa Valentino - mediante interventi sulla tratta degli esseri umani da parte della Collega Vania Cirese,  sulla violenza attraverso il web da parte della Collega Caterina Flik e sull’attività recente dell’ILO e della FAO, da parte di Luciana Delfini.

Di tanto si è parlato e si è discusso, ma dobbiamo continuare a parlarne, e  a parlarne sempre di più…

Per costruire una nuova cultura  servono modelli, leggi, educazione e protezione.

Ma non basta..

I principi fondamentali dei diritti umani che accordano a ciascuna ed ogni persona la dignità umana, forniscono alle donne un “vocabolario” per descrivere le violazioni ai loro diritti umani e gli impedimenti che esse incontrano per esercitarli.

 E’ un linguaggio che partendo dalla specificità delle proprie esperienze consente di condividerle nel mondo e di lavorare insieme alle altre, collaborativamente, per il cambiamento.

 Il ruolo del mondo associativo è insito proprio nella capacità delle diverse “culture” di contaminarsi reciprocamente.

Chi, infatti, come me, si occupa da anni di diritto di famiglia, di diritti delle persone  e delle fasce deboli sa che non si può andare in un senso diverso da una condivisione globale.

Perché la specificità di genere è una ricchezza.

Garantirne l’espressione  è un dovere di civiltà.

 

Avvocato Ada Marseglia

 

 

Dichiarazione dei diritti, governo della rete e diffusione delle informazioni

La sezione fiorentina dell'ADGI in collaborazione con l'Università degli Studi di Firenze- Dipartimento di Scienze per l'Economia e l'impresa presenta il convegno "Dichiarazione dei diritti, governo della rete e diffusione delle informazioni: le sfide e le opportunità per gli avvocati". L'incontro si terrà il 3 dicembre dalle ore 9 alle 18 presso il Polo Scienze Sociali Novoli - Edificio D15 Sala lauree dell'Università degli Studi di Firenze.

  La quota di iscrizione prevista è di 35 euro, 25 per le socie ADGI  da corrispondere con bonifico a ADGI, IBAN IT78M0103002800000007336986, causale: iscrizione evento 3/12/2015. Domanda di iscrizione da presentarsi inviando mail asegreteriaadgi@libero.it con allegato copia della contabile attestante avvenuto pagamento della quota.

La partecipazione all'intera giornata riconoscerà n. 4 crediti formativi per gli Avvocati ex art. 20 co.1 lettera b) del vigente regolamento per la formazione continua.

ADGI Bari: "I diritti delle donne violati nel mondo del lavoro"

La sezione di Bari del'ADGI organizza un dal titolo:"I diritti  delle donne violati nel mondo del lavoro". L'evento si terrà il prossimo 25 novembre - in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne - a Trani alle ore17.30 presso la  Biblioteca Comunale.

 

Interverranno la prof. Loredana Ficarelli Pro Rettore  del Politecnico di Bari, l'Av. Antonella Labianca  Vice Presidente nazionale dell'ADGI per il Sud e le Isole,

l'Avv. Roberta Schiralli dell'AGAVE di Trani e l'Avv. Giuseppina Chiarello dell'ADGI.

 

Agli studenti partecipanti, verrà rilasciato un attestato di partecipazione

Milano, gli eventi per la giornata mondiale contro la violenza sulle donne

ADGI e in particolare la Sezione di Milano ha voluto dare ancora una volta un segnale di partecipazione importante alla giornata internazionale contro la violenza sulle donne, programmando una serie di appuntamenti.

La sera del 24 novembre 2015, alle ore 21,00 va in scena al teatro degli Oziosi - Edmondo Capecelatro. TEATRO AL PIME Via Mosè Bianchi 94 – Milano, lo  spettacolo teatrale “Rompiamo il silenzio”, scritto e diretto da Edmondo Capecelatro, già vice-Questore di Milano, ora Avvocato Penalista del Foro di Milano e Docente di Criminologia. 

La mattina del 25 novembre 2015Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, alle 8,30 vi aspettiamo tutte, con un paio di scarpe rosse, al Gazebo informativo allestito con il CPO e l'Ordine degli Avvocati di Milano per diffondere messaggi finalizzati a offrire una tutela alle donne e a ogni vittima di violenza in genere : l'occasione per complimentarci con le componenti del nuovo Cpo, elette o designate lo scorso luglio, appartenenti alla nostra Associazione : Francesca Cunteri, Sabrina Mita, Patrizia Pancanti e Antonella Ratti;

Alle 9,30 in Aula Magna presso l'Ordine degli Avvocati la nostra cara past President, Laura Cossar, oggi nel ruolo di Tesoriere dell'Ordine, ci accoglierà nell'ambito del convegno intitolato "Vecchie e nuove forme di violenza contro le donne" e saranno con lei altre nostre socie Adgi, come Silvia Belloni (consigliere dell'Ordine), Francesca Cunteri (oggi Vice Presidente del CPO) e Patrizia Pancanti.

Alle ore 10,30/12,30, la Banda degli Onesti -Savino Accetta, Spazio Oberdan Milano  (MM Venezia) con un' iniziativa a favore degli studenti delle scuole superiori con successivo dibattito presentato e moderato da Fabio Canino, attore, conduttore TV e radio RAI. 

Dalle 17,30-20,00 del 25 novembre, presso il Teatro Oscar Via Lattanzio 58, entra in scena ADGI con "L'antidoto, i mille passi gentili" 25 novembre ore. Al termine le socie potranno assistere  allo spettacolo "Rooms", legato al progetto DonneTeatroDiritti a cura di Pacta dei Teatri, al prezzo del biglietto è ridotto a € 8,00.“

ADGI Salerno: spazio rosa per la promozione dei diritti delle donne

La sezione di Salerno dell'ADGI è lieta di comunicare l'imminente apertura di uno spazio rosa di promozione dei diritti delle donne, per la partecipazione delle stesse alla vita sociale, politica e lavorativa. L'attivazione del servizio segue la delibera della Giunta comunale n.191  del 10 settembre 2015. Lo spazio sarà attivo presso la  città di Mercato San Severino, in provincia di Salerno.    

 

Tavolo Permanente sulle Pari Opportunità della Città Metropolitana di Milano

L'ADGI sezione di Milano organizza unTavolo Permanente sulle Pari Opportunità della Città Metropolitana di Milano. Lo scopo dell'iniziativa è incentivare la creazione di Reti territoriali fra Associazioni ed Enti pubblici e privati per favorire nuove opportunità, attivare partnership, ideare e realizzare progetti comuni, attivare specifici interventi per la prevenzione ed il contrasto delle discriminazioni di genere e diffondere e promuovere una cultura di genere che valorizzi in particolare le donne nei diversi ambiti della vita civile, sociale, economica ed imprenditoriale.           

CSW59 - la relazione dell'Avv. Vania Cirese

La relazione dell'Avv Vania Cirese, consigliere per i rappporti internazionali di ADGI  sulla partecipazione alla 59esima sessione della Commissione sullo Stato della Donna che si è tenuta a New York presso il quartier generale delle Nazioni Unite, dal 9 al 20 marzo scorso.

CSW59 - la relazione dell'Avv. Francesca Cunteri

La relazione dell'Avv Francesca Cunteri, segretaria della sezione di Milano dell'ADGI sulla partecipazione alla 59esima sessione della Commissione sullo Stato della Donna che si è tenuta a New York presso il quartier generale delle Nazioni Unite, dal 9 al 20 marzo scorso.

L’ADGI di Milano presenta l’incontro “Violenza silenziosa”

La sezione milanese dell’ADGI ha organizzato in collaborazione con il Comune di Milano dal titolo “Violenza silenziosa”. L’evento si svolgerà il prossimo 27 marzo alle ore 17 presso la Sala Alessi di Palazzo Marino.

Con l'occasione sarà possibile assistere alla proiezione del film-documentario “Sin By Silence”, grazie alla collaborazione dell'Associazione "Diamo Voce a chi non ha voce".

La partecipazione è libera.

L'ADGI di Bari presenta il libro "Mi chiamo Beba"

Il 13 marzo alle ore 18.00 la Sezione di Bari dell’ADGI patrocinerà la presentazione del libro "Mi Chiamo Beba", del Capitano dei Carabinieri Dott.ssa Palma Lavecchia sul tema della violenza nei confronti delle donne in ambito familiare. L'evento, patrocinato dal Comune di Barletta, si svolgerà presso la Sala Rossa del Castello di Barletta. Beba, la protagonista del libro è una delle tante vittime della violenza maschile contro le donne. La sua storia, viene raccontata attraverso le parole dell’asssistente sociale assegnata al suo caso è può essere vista come un percorso che dall’oscurità rappresentata dalla violenza va verso la luce della rinascita percorrendo un percorso all’insegna della resistenza.

ADGI Bari " Nuovi itinerari del diritto dei contratti"


Il 10 aprile alle ore 15.30 presso la Sala Consiliare dell'Ordine degli Avvocati di Bari (Palazzo di Giustizia) la Sezione di Bari ha organizzato il convegno sul tema "Nuovi itinerari del diritto dei contratti" dove interverranno i seguenti relatori:

Contratto, mercato, persona - Prof. Avv. Ernesto Capobianco, Ordinario di Diritto civile nell'Università del Salento;

Recenti sviluppi giurisprudenziali in tema di diritto dei contratti - Dott. Valentino Lenoci, Giudice della Sezione specializzata per le imprese del Tribunale di Bari;

Il contratto di rent to buy - Prof. Marco Tatarano, Notaio, Associato di Istituzioni di diritto privato nell'Università di Bari.

L'evento sarà patrocinato dall'Università degli Studi di Bari, oltre che dall'Ordine degli Avvocati di Bari.

Vita sessuale rovinata da errore medico: poco importante per donne over 50

L'ADGI sostiene la posizione presa dall'APMJ - l'associazione portoghese delle donne giuriste, membro della FIFCJ - nell'interesse delle donne tutte, nei confronti di una pronuncia che contrasta con i diritti fondamentali delle donne e appare discriminatoria nei loro confronti.

In una recente sentenza il Tribunale Supremo amministrativo di Lisbona ha ridotto l'entità del risarcimento dovuto a una donna, vittima di un errore medico che le impedisce di avere figli e una vita sessuale.

La ragione è clamorosa: secondo il Tribunale l'importanza della sessualità per le donne diminuisce con l'avanzare dell'età e per il fatto di avere già dei figli.

7 novembre 2014

 

Ecco il comunicato dell'APMJ: https://www.oa.pt/Conteudos/Media/file.aspx?ida=136390

ADGI alla Cassa Forense

L'ADGI ha partecipato all'incontro che si è tenuto in Cassa Forense per discutere della bozza di Regolamento in corso di approvazione. La Vicepresidente Livia Veneziano ha presentato le osservazioni dell'ADGI a tutela delle donne avvocato.

Relazione delIa Presidente Nazionale

Pubblichiamo la relazione che  Ia Presidente Nazionale, Rosa Clelia Valentino - in occasione delle festività di fine Anno -  ha inviato alle Socie, quale messaggio augurale e quale consuntivo dell'attività svolta nel corso del  secondo anno del suo mandato " 

Lettera inviata alla presidente dell'Associazione Donne Giuriste Francia

La lettera inviata dalla Presidente nazionale dell'ADGI Rosa Celia Valentino, a seguito dei luttuosi che si sono verificati a parigi il  7 gennaio 2015 che hanno sconvolto l'Europa e il Mondo intero, ha ritenuto inviare il presente messaggio di partecipazione alla presidente Nazionale dell' Associazione Donne Giuriste Francia Madame Françoise Assus Juttner, che qui di seguito riportiamo:       Ma chère Francoise, Je Te présent de ma part et de l’Association ADGI les plus sincères condoléances pour la tragédie  vérifiée  en France et particulierment  a Paris- Mon sentiment le plus profond attristé s’unis à celui de toutes les Associèes italiennes et en outre est adressé  aussi  à  ma chère Amie Neomi Landau, qui a eté touchée   par la presence parmi les victimes de quatre correligionaires.  Je Te prie de transmettre la profonde  douleur , que nous toutes  éprouvons,  à toutes les Associées de France e d’Israel. Un embrasse sincère de ma part aussi à notre chère Collegue Odile Sicard de la Section de Milan, mais citoyenne  francaise . Il est impensable que dans la Patrie de l’Illuminisme ne soit pas respecté les droits humaines fondamentaux et ce soit verifié un crime sì atroce. La liberté d’exprimer son propre point de vue est un droit sacré!         Très amicalement.     Rosa Clelia Valentino Presidente ADGI

Conferenza Internazionale Lisbona il 27 - 28 Novembre 2014

In Occasione della conferenza internazionale che si è tenuta a lisbona il 27 e 28 novembre 2014, organizzato dall'Associazione portoghese delle Donne giuriste avente per tema  "la convenzione di Istambul" con la collaborazione della Universidade Nova di Lisbona, L'ADGI è stata presente con la partecipazione  della Consigliera per i rapporti internazionali  Avv. Caterina Flick .

La quale ha riportato il saluto della nostra associazione  ed in particolare della presidente Nazionale  Rosa Celia Valentino.

Sezione di Milano - 25 novembre 2014

Lotta alla Violenza di Genere. Come rompere il silenzio. Proposte ed interventi Giuridici ed Istituzionali

Con proiezione del documentario "Sin By Silence", con l'introduzione Introduzione della dott.ssa Liliana Oliveri Presidente Associazione “Diamo Voce a chi non ha voce”

Sezione di Roma - 25 novembre 2014

Le pari opportunità per la lotta alla violenza contro le donne 

Sezione di Roma - 17 novembre 2014

Le riforme in materia di lavoro dalla legge Fornero al d.d.l. “Jobs Act” fra legislazione nazionale e diritto europeo: novità sostanziali e processuali

Sezione di Perugia - 23 ottobre 2014

Il Processo Telematico e la Responsabilità Professionale – Novità, obblighi e problemi: come affrontarli e risolverli, in collaborazione con CSIG, Centro Studi Informatica Giuridica e Astalegale.net

Perugia 23ott14Perugia 23ott14 [790 Kb]

Sezione di Perugia - 26 settembre 2014

L'Avvocato, il cliente e il futuro - Rotte interculturali per una professione "senza confini" - Con il patrocinio della Scuola Superiore dell'Avvocatura.

Perugia 26set14Perugia 26set14 [148 Kb]

ADGI 3° congresso nazionale - 23-24 ottobre 2014

FUTURO e SOCIETÀ: E' ANCORA FAMIGLIA ? ASPETTI POSITIVI E PROBLEMATICHE NELL’ATTUALE ASSETTO GIURIDICO E SOCIALE

Sono passati quasi due anni dall'entrata in vigore dalle modifiche normative che hanno finalmente equiparato i cd figli naturali con quelli nati all'interno del matrimonio. Quali sono stati gli effetti concreti della riforma e quali gli ostacoli ? E necessario un nuovo intervento del legislatore?

Con una recentissima sentenza la Corte Costituzionale ha dichiarato l'illegittimità della discussa legge 40, consentendo, in sostanza la fecondazione eterologa. Quali le conseguenze di questo cambiamento?

Il divorzio breve cambia la prospettiva delle coppie semplificando le procedure. Quali i possibili effetti negativi?

Attraverso l'approfondimento di alcuni temi sintomo ed espressione di un nuovo concetto di famiglia, l'ADGI vuole individuare quali sono i nuovi problemi da risolvere in ambito giuridico e formulare concrete proposte di soluzione.

 

Con il patrocinio di: Camera dei Deputati, Consiglio Nazionale Forense, Ordine degli Avvocati di Firenze,  Scuola Superiore dell'Avvocatura - CNF. In tale occasione la Presidente della Camera dei Deputati On. Laura Boldrini ha inviato il messaggio che qui si allega.

In collaborazione con: eMessage, Monte dei Paschi di Siena.

Sezione di Ascoli Piceno - 19 giugno 2014

La Convenzione di Istanbul – In collaborazione con le Sezioni di Firenze, Perugia,
Roma, L'Aquila

Ascoli 19giu14Ascoli 19giu14 [1.406 Kb]

Sezione di Perugia - 30 maggio 2014

Processo digitale: deontologia, teoria e pratica - In collaborazione con AE, Avvocati per l'Europa

Sezione de L'Aquila - 31 marzo 2014

Donne dell'Aquila nell'arte e nell'impresa, profili giuridici – Sotto l’alto Patronato della Presidenza della Repubblica.

Sezione di Milano - 31 marzo 2014

Le nuove direttive europee in materia di appalti e di concessioni

Sezione di Milano - 24 marzo 2014

Le donne e il carcere: la funzione riabilitativa dell'espiazione della pena rispetto alla personalità femminile. Recidivia e reinserimento sociale della donna 

Sezione di Firenze - 14 aprile 2014

Violentia Violentiae. Passi in direzione della Convenzione di Istanbul - In collaborazione con F.I.D.A.P.A.

Sezione di Roma – 11 marzo 2014

Le donne e il carcere: problemi attuali e novità normative – Con il supporto del Consiglio dell’Ordine di Roma e la partecipazione di rappresentanti delle categorie che operano nell’ambito del carcere.

Sezione di Savona – 28 febbraio 2014

La mediazione obbligatoria nella legge 9 agosto 2013, n. 98. Un ritorno alla conciliazione con nuove prospettive

Bologna - 17 febbraio 2014

Stalking nelle relazioni di intimità. Profili giuridici e medico-legali.

Sezione di Roma – 6 febbraio 2014

Giornata mondiale contro le mutilazioni genitali femminili - microfono aperto per ascoltare interventi, proposte e contributi.

Sezione di Milano - 6 febbraio 2014

Giornata internazionale contro le Mutilazioni Genitali Femminili - Con: AIAF, donneinrete.net, Ordine Avvocati di Milano - CPO

Sezione di Firenze - 6 dicembre 2013

La professione giuridica al femminile nel mondo - Spunti di riflessione sul tema "donne violentate, donne violente"

Sezione di Milano - 2 dicembre 2013

Il licenziamento economico tra crisi globale e novità legislative. Italia e Francia a confronto

Sezione di Roma - 25 novembre 2013

Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne: Uomini e donne: Parliamone

F.I.F.C.J. - Roma, 15-19 ottobre 2013

Conseil elargi - Autonomia delle donne. Il potere decisionale e il coinvolgimento delle donne nella risoluzione delle crisi

Sezione di Bari - 28 ottobre 2013

I contratti derivati finanziari. Struttura, rischi, tutele

Sezione di Bari - 27 settembre 2013

Stalking: dalla Legge n. 11/2009 al D.L. n.93/2013, strumenti di lavoro e prospettive di intervento 

Sezione di Bari - 23 settembre 2013

Incontro per la tutela dei diritti umani: Turchia: chi difende gli/le avvocati/e?

Sezione di Savona - 20 settembre 2013

Riequilibrio di genere nei rapporti di lavoro negli enti di assistenza e previdenza, nella pubblica amministrazione

Sezione di Milano - 8 settembre 2013

Violenza alle donne: dalla legge ai fatti, aspettative e insuccessi - dalla collaborazione tra la sezione di Milano e l'A.F.C.J., con il patrocinio degli ordini degli avvocati di Nizza e Milano

Sezione di Savona - 21 giugno 2013

RAPPRESENTANZA E RIEQUILIBRIO DI GENERE. DALLA NORMATIVA ALL'APPLICAZIONE

Sezione di Bari - da aprile a giugno 2013

 CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN CRIMINOLOGIA, PSICOLOGIA INVESTIGATIVA E SCIENZE FORENSI - In partnership con la CONSAP 

Sezione di Milano - 22 marzo 2013

IL DIFFERENTE ASCOLTO DEL MINORE NELLA MATERIA PENALE E CIVILE. IL PUNTO DI VISTA DEGLI ESPERTI

Sezione di Milano - 17 gennaio 2013

La tutela dei diritti fondamentali dell'individuo in Europa: il ricorso alla Corte di Strasburgo ed i rapporti con l'Ordinamento italiano

 

Sezione di Milano - 20 dicembre 2012

LEGGE DI RIFORMA PROFESSIONALE ED EQUILIBRIO DI GENERE. RAPPRESENTANZA REALE?

 

 

 

Sezione di Bologna - 20 novembre 2012

La mediazione e l'accordo di conciliazione. Aspetti processuali e sostanziali

FIFCJ - 16 novembre 2012

Assemblea Generale, Dakar  - Relazione della Collega Cirese sull'Assemblea Generale della F.I.F.C.J.

Sezione di Roma - 19-20 ottobre 2012

Congresso Nazionale ADGI  "Avvocatura: quale futuro tra crisi economica e della giustizia"

Sezione di Perugia - 10 ottobre 2012

 La deontologia forense tra tradizione e innovazione

Sezione di Bari - 5-6 ottobre 2012

Convegno formativo - "DIRITTO DEL MINORE ALLA PROPRIA FAMIGLIA"

Sezione di Milano - 14 settembre 2012

Rappresentanza e riequilibrio di genere nel rapporto di lavoro, nelle giunte degli enti locali, nelle società quotate in borsa.

Sezione di Milano - 4 luglio 2012

"Il matrimonio tra persone dello stesso sesso"

Sezione di Potenza - 19 giugno 2012

IL SISTEMA DELLA PREVENZIONE COME STRUMENTO DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA’  ORGANIZZATA E ALL’ACCUMULO DEI PATRIMONI ILLECITI”

Sezione di Potenza - giugno-settembre 2012

Corso di aggiornamento in criminologia, psicologia investigativa e scienze forensi

Sezione di Roma - 10 maggio-5 luglio 2012

Seminario di diritto europeo: Conoscere il diritto europeo per una migliore strategia processuale

Sezione di Bari - 8 giugno 2012

L'affidamento familiare e l'adozione: un nuovo modo di essere famiglia

Sezione di Milano - 25 maggio 2012

"Il processo disciplinare nei suoi aspetti sostanziali e procedurali"

Sezione di Roma - 16 maggio 2012

Evento Parlamento Europeo Bruxelles - 

Relazione sulle assicurazioni in una prospettiva di genere

 

F.I.F.C.J - 10-11 maggio 2012

Porto (Portogallo), Riunione del Bureau  - Reportage della Vice Presidfente Rosa Valentino

Sezione di Potenza - 11 aprile 2012

Presentazione del libro  "Stalking - Il confine valicabile tra eros e thanatos"  a cura di Margherita Galotta 

Sezione di Milano - 21 marzo 2012

Serate di studio su La Corte Europea dei Diritti dell'Uomo e sulla Corte di Giustizia Europea

Sezione di Matera - 10 marzo 2012

Mobbing e stalking. Quando l'abuso entra in ufficio - Dibattito

Sezione di Potenza - 8 marzo 2012

 ORDINAMENTO PENITENZIARIO: PROFILI TEORICI E PRATICI

Sezione di Roma - 3 dicembre 2011

 III Salone della Giustizia -  Convegno " Donne e produttività"

Sezione di Milano - 2 dicembre 2011

Le convenzioni matrimoniali e l'autonomia privata dei coniugi 

ciao